Home » Event » Seminario

1/04/2011

Venerdì 1 aprile, dalle ore 15.00 , presso la chiesa di via S. Chiara (in via S. Chiara, vicino al Museo Del Tessuto), si terrà il seminario:
“Cosa ci……i bambini?”

Organizzato in occasione del decimo anniversario dalla nascita della Casa Madre-Bimbi, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Prato.

La Casa Madre- Bimbi compie 10 anni e per festeggiare il decimo anno di attività abbiamo pensato di fare una riflessione sul lavoro svolto e di condividerla con le istituzioni coinvolte nel progetto.

La nostra riflessione su questi 10 anni è iniziata andando a rileggere tutte le storie delle mamme che sono passate in questo arco di tempo dalla Casa Madre Bimbi, e in un secondo momento attraverso delle interviste autobiografiche effettuate ad alcune di loro.

I contenuti di questo lavoro sono la sintesi di quanto fatto dal 2000 fino ad ora in questa struttura, ed è questa che vogliamo restituire alla nostra città.

Abbiamo pensato di condividerla organizzando un convegno per pensare insieme al percorso fatto, alle problematiche emerse , alle storie delle nostre donne e dei loro bambini , ai possibili sviluppi futuri. Per fare questo oltre alla presenza degli enti interessati abbiamo previsto l’intervento di Biddy Youell Presidente della Child and Adolescent Psycotherapy alla Tavistock and Portman Foundation, esperta di rilevanza internazionale per il mondo dell’infanzia.

La lettura del mondo interno dei bambini di Biddy Youell in chiave psicoanalitica ci porterà su un palcoscenico animato da genitori interni, da fantasie in un continuo intersecarsi fra realtà e immaginazione.

La comprensione dello spazio occupato da tali figure è importante soprattutto per chi deve operare delle scelte importanti per il futuro dei bambini.

E tutti coloro che sono coinvolti in questi delicatissimi percorsi spesso sentono forte il bisogno di fermarsi e di riflettere insieme su questi temi, sulle esperienze fatte, sul senso e sui contenuti di queste esperienze, per costruire quella rete senza la quale ogni scelta rischia di essere parziale e quindi non adeguata agli interessi di coloro che ,invece, hanno bisogno solo di grande protezione e di unitarietà di intenti.

scarica l’allegato